Non tutte le friggitrici sono uguali e la differenza si sente quando è il momento di digerire! Le friggitrici a zone fredde stanno imponendosi nel mercato perché sono un innovazione molto efficace e permettono ottimi risultati con un discreto risparmio. Ma vediamo di preciso di cosa stiamo parlando!

Che cosa è una friggitrice a zone fredde

Sono friggitrici di recente concezione, che mantengono il fondo a temperatura molto più bassa rispetto a quella della zona di cottura. Questo si traduce in un uso migliore dell’olio, perché non c’è il rischio che venga contaminato dai residui di cibo che cadono sul fondo e finiscono carbonizzati.

L’olio dura di più, si contamina di meno, ed il fritto non ha il retrogusto tostato a cui nella migliore delle ipotesi ci siamo abituati. La salute ne guadagna notevolmente, perché un olio più puro espone a meno rischi ed è più digeribile. Tutti sanno che non si deve mangiare il cibo sbruciacchiato, perché può essere cancerogeno!

Come funziona la friggitrice

Le friggitrici tradizionali, scaldano esattamente come avviene in una comune padella, l’olio dal basso. Un sistema a resistenze elettriche situate sotto la parte in fondo della macchina, non a contatto con il cestello, porta l’olio ad ebollizione, aiutato da sistemi che lo mantengono in circolazione, aumentando l’ossigenazione ed evitando gli accumuli.

In questi elettrodomestici, però, una piccola parte del cibo, soprattutto le farine, finisce sul fondo e non riesce a risalite per effetto della convezione, finendo per bruciarsi. A volte non ce ne possiamo neanche accorgere, perché sono piccole quantità, ma a lungo andare l’effetto sulla salute rischia di farsi sentire.

Le friggitrici a zone fredde, non hanno le resistenze sul fondo, ma lungo i lati, ed un sistema più efficace per mantenere l’olio in costante movimento ed evitare che ci siano accumuli sul fondo. In questo modo i residui non carbonizzano e l’olio resta più puro.

Come cambia la qualità

Il risultato è un fritto con meno retrogusto amaro, specie se stiamo cuocendo una buona quantità di cibo, e meno pericoloso per la salute. La convezione forzata mantiene più ossigenato l’olio bollente, permettendo una frittura più fine e meno pesante perché non c’è il rischio di accumuli.

Di solito le friggitrici a zone fredde sono anche dotate di cestello rotante per massimizzare l’omogenità della cottura e la sua velocità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *